Se il tuo cuore batte, salva quello di Liliana!

Dona per sostenere l'intervento di cardiochirurgia di Liliana, presso l'Ospedale Sant'Orsola di Bologna.
Dobbiamo raccogliere al più presto 20.000,00 €.
Abbiamo raccolto in 8 giorni: 2.990,00 €. Grazie a quanti ci stanno aiutando con tanta generosità!

Chiunque abbia visto il documentario “Dignity” non può non ricordare il sorriso dolce ma assertivo e capace della piccola Liliana, che a Chitima, in Mozambico, gestisce un punto di ristoro con adulta intraprendenza. 

Durante un suo breve viaggio a Roma, abbiamo approfittato per farle fare dei controlli medici di routine, e con nostro enorme sconforto è emersa una patologia cardiaca inaspettata e molto grave, che purtroppo non permetterà a Liliana di vivere più che qualche altra manciata di anni. L’unica strada percorribile è quella di un intervento che può essere effettuato solo in pochissimi centri di eccellenza, in tutto il mondo. Uno di questi è l'ospedale Sant'Orsola di Bologna, che ha dato disponibilità a operare. 

Liliana è una giovane Mozambicana di 19 anni, orfana e economicamente non autosufficiente, e dato che il SSN non può purtroppo intervenire gratuitamente per coprire questo delicatissimo intervento, abbiamo bisogno dell’aiuto e del sostegno economico di tutti.
Ecco di cosa di tratta: sono due gravi malformazioni cardiache, ovvero il foro ovale di Botallo è ancora aperto, e questa malformazione è accompagnata da un ampio difetto interventricolare con ostruzione medio ventricolare destro. Le due malformazioni si sono, fino ad oggi compensate, in un equilibrio molto instabile, che potrebbe venir meno in qualsiasi momento e che comunque dà a Liliana un'aspettativa di vita molto breve.

Ottenere un visto per Liliana per ragione mediche è possibile se si può dimostrare di avere la piena disponibilità dell'importo necessario all’intervento chirurgico. Si tratta di una base di €14.000 (salvo complicazioni), per la sola operazione, per la quale potrebbero bastare 200 donatori che contribuiscano con 70,00€ a testa. Qualunque piccola cifra comunque farà la differenza per Liliana! In più ci sono le spese per il suo viaggio e il suo soggiorno di convalescenza in Italia (minimo 6 mesi, per post-operatorio), possiamo valutare un importo ulteriore pari ad almeno 6.000, che potranno entrare nelle settimane future. 

L'Ambasciata del Mozambico in Italia è al corrente della situazione di Liliana, così come l'Ambasciata Italiana a Maputo, e ci accompagnano in questo percorso anche il Ministero degli Esteri e Salute (Direzione Generale della Programmazione Sanitaria), tanti nostri amici e l'associazione O Viveiro Onlus: c’è la volontà di vincere tutti insieme questa lotta contro il tempo! Volete aiutarci? Vorremmo portare Liliana in Italia alla fine di luglio: il tempo stringe e vorremmo approfittare della possibilità che non debba viaggiare da sola, che sarebbe appunto a fine mese.

Liliana a Frascati (RM), per il corso di cucina
Liliana ad Agnone (IS), per il corso di dolci e biscotti

Per motivi di privacy e di discrezione non pubblichiamo referti del San Camillo né altri dati personali di Liliana, ma siamo ovviamente pronti a mostrare tutta la documentazione, raccolta presso la nostra sede.
La nostra strada segue una procedura corretta e legale, senza alcun costo a carico del SSN.






Commenti