Dignità e Sviluppo

Breve resoconto del sopralluogo di Alessandra, Carolina ed Emanuela, a Chitima e Tete, ad un anno dalle riprese di "Dignity"...
Il progetto non è più solo "O Viveiro", e lo sviluppo (evviva!) coinvolge ormai tutta la comunità, che cresce grazie anche alle nuove iniziative che stiamo promuovendo, con contributi diretti e personali a fronte di formazione professionale.

Al nostro arrivo abbiamo partecipato ad un convegno di 2 giorni dell'IPEME, organizzazione governativa mozambicana per piccole e medie imprese. Sarà un caso...!!?!
In sintesi:

  • Rivaldo ha ricevuto, a Maputo, il diploma di allenatore (atletica) ed ha vinto, in una gara, a Songo, un congelatore;
  • sua moglie Luisa, mamma di 4 bambini, ha iniziato un'attività di vendita di pesce;
  • Remigio, sarto, ha avviato la produzione direttamente nel suo "bairro" coinvolgendo adolescenti che vivono lì e che vogliono imparare;
  • Judite, a Tete, ha avviato un salone di parrucchiera e sta formando due ragazze;
  • Manuel sta costruendo una piccola struttura turistica sullo Zambesi e sogna di arredarla con i mobili di Rosa...

E poi ci sono:

  • Liliana (ora in Italia in attesa di operazione a Bologna);
  • Imaculada, che a Tete sta frequentando un corso di informatica e che ha superato il test per essere infermiera;
  • Lucinha, che gestisce la produzione di O Viveiro;
  • Teresa, che si prepara al concorso per entrare nell'istituto formazione professori;
  • Regina e Adelia che si allenano per "I Run 4 Dignity" (Max Monteforte le segue in questi giorni da Rio de Janeiro!!);
  • Rosa, che ha partecipato ad un'altra importante fiera dell'artigianato e che, con la sua nuova protesi, si allena a piegare la gamba, in pista, con la bicicletta...

Abbiamo ricevuto anche la visita di Francisca (20 anni, abilitazione in infermeria, in attesa di un bambino) e stiamo sostenendo con tutto il nostro affetto Rosalina, 16 anni, che a breve sarà mamma, e che è decisa a continuare a studiare e ad occuparsi del suo bambino.
Ce la farà...

Nella casa O Viveiro sono entrate altre due bambine, una di loro si chiama "Esperança"... !
Siamo tornate con Liliana, e con tante lettere per gli alunni della scuola media di Peschiera! Bene, bello...!!
Grazie a tutti!







Commenti

  1. Grande impegno e grandi soddisfazioni, come sempre le idee e la passione, credere e lavorare con determinazione fanno la differenza per raggiungere i risultati...Buon lavoro e buone vacanze anche a tutte voi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Grande lavoro di squadra, con il cuore e l'affetto di una famiglia, grazie anche e soprattutto a persone come te!!

      Elimina

Posta un commento