Grazie

L'operazione di Liliana è andata bene, benissimo.
La sua prima parola al risveglio in terapia intensiva è stata "grazie"; e noi questo suo grazie lo vogliamo trasmettere a tutti quelli che hanno reso possibile questo intervento che le ha salvato la vita.



Iniziando dalla fine, in ordine di tempo:
grazie all'equipe medica, infermieristica e tecnico amministrativa del reparto di cardiochirurgia pediatrica e dell'età evolutiva, del Sant'Orsola di Bologna, diretto dal prof. Gaetano Gargiulo;
grazie all'Associazione Amici del Mozambico Onlus e all'Associazione TénéreMani di Bologna;
grazie alla Regione Emilia Romagna;
grazie al Ministero degli Esteri e al Ministero della Salute;
grazie al nostro SSN;
grazie all'Ambasciata italiana in Mozambico e all'Ambasciata del Mozambico in Italia;
grazie a O Viveiro Onlus;
grazie a tutti i soci ed amici di Dignity No Profit People;
grazie a Don Walter Insero e ai ragazzi dell'Oratorio della Parrocchia Gran Madre di Dio (Roma);
grazie veramente a tutti ... Monica, Massimo, Alberto, Chiara, Marco, Federica, Michela, Cristina, Enza Emira, Carlo, Filippo, Anna, Claudio, Sandra, Gabriella, Elisabetta, Enrica, Mattia, Riccardo, Alessandra, Guido, Rita, Mario, Nicoletta, Wanda, Sandro, Giovanni, Stefania, Emanuela,  Milli, Cristina, Maria, Carolina, Viviana, Roberto, Marina ... ;
grazie a Liliana ed alla sua voglia di vivere...

Commenti