Contest 2019 e Calendario Dignity 2020

Ecco le dodici foto scelte dalla giuria del Contest Fotografico DHC 2019 per il Calendario Dignity 2020:

1 - Pescatori blu, Ernesto Fiorentino
2 - Il deserto sul lago di Giada, Giulio D'Ercole
3 - Castelli di sabbia, Massimiliano Monteforte
4 - Barragem (la diga), Manuel Borges Abelho
5 - Pioggia felice che ridona vita alla terra, Paolo Benevolo
6 - Coltiviamo il mare, Katia Vinciguerra
7 - Impronte, Francesca Galli
8 - Il tri-ciclo dell'acqua, Cecilia Castaldo
9 - Confessioni, Valentina Moriggi
10 - Volo alla fonte, Elena Petrone
11 - Orti di mare, Lucilla Silvani
12 - L'acqua che disseta, Sandra Cimino

Ringraziamo tutti i partecipanti, ricordando che la partecipazione di ognuno è stata determinante per il successo dell'iniziativa. Alcune foto, non rientranti tra quelle selezionate per il Calendario Dignity 2020 sono state acquistate dai visitatori a fronte di donazioni per la realizzazione del nostro progetto "pozzo comunitario a Matambo, Tete (MZ)": Verde di Giovanni Battisti, Raggio divino di Alessandra Carli, Passion di Sandra Paul, Fish Market di Oscar Scriva, Acqua a Chitima di Stefano Pesarelli.

Abbiamo anche ricevuto interessanti riscontri e suggerimenti, tra cui quello di abbinare, nella prossima edizione, il voto della giuria e quello dei visitatori.

Il nostro grazie va al rettore della Basilica di Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti), don Walter Insero e a tutti i membri della giuria: Stefano Coletta, Francesco Zizola, Roberto Orsi, Gabriella Lazzoni, Marco Tabarini.

Riportiamo la motivazione della scelta della foto "numerouno", espressa da Francesco Zizola e condivisa dagli altri membri: "Ho  scelto di premiare la foto Pescatori blu di Ernesto Fiorentino perché ritengo che sia uno scatto capace di trasmettere un'emozione che va oltre la ripetizione pedissequa della realtà. La fotografia di viaggio, il foto giornalismo e la fotografia di reportage hanno l'obbligo di riportare fedelmente ciò che ci circonda, ma sanno essere particolarmente efficaci quando riescono ad evocare altri scenari, stati d'animo ed emozioni che vanno oltre la riproduzione oggettiva dei dati reali, come in questo caso. I soggetti ritratti nello scatto di Fiorentino non raccontano soltanto un'esotica realtà, ma riescono abilmente ad evocarne e suggerirne anche l'estetica". Francesco Zizola

Grazie anche al nostro presidente, Enrica Santoni e a tutto il nostro staff. Siamo grati in modo particolare a chi ha lanciato, lo scorso anno, il progetto del Contest Fotografico numerozero (DHC Dignity Home Contest), nato come esposizione in una casa. Da un'idea realizzata nel 2018 di Francesca Boschetti, Giovanni Battisti, Enza Emira Festa, Monica Cannizzaro, Emanuela Bonavolta, con l'assistenza di Antonio Caramelli e Mattia di Masi.

Vi diamo appuntamento alla presentazione del Calendario Dignity Terra e Acqua 2020.

Pescatori blu, Ernesto Fiorentino

Il deserto sul lago di Giada, Giulio d'Ercole

Castelli di sabbia, Massimiliano Monteforte

Barragem (la diga), Manuel Abelho
Pioggia felice che ridona la vita, Paolo Benevolo


Coltiviamo il mare, Katia Vinciguerra

Impronte, Francesca Galli

Il tri-ciclo dell'acqua, Cecilia Castaldo

Confessioni, Valentina Moriggi

Volo alla fonte, Elena Petrone

Orti di mare, Lucilla Silvani

L'acqua che disseta, Sandra Cimino

Commenti